Latest News

Graziano Romani Soul crusader again

19 MAGGIO 2017 

A distanza di sedici anni da Soul Crusader, GRAZIANO ROMANI sembra non aver perduto nulla della riconoscenza che ha sempre mostrato verso Bruce Springsteen, e un po' come il De Gregori di Amore e Furto che omaggiava apertamente Bob Dylan non nasconde in alcun modo quella che resta per lui una grande scuola e una inesauribile fonte di ispirazione.

Vi avevamo promesso giorni fa la tracklist del cd che pubblicheremo il 19 maggio.
Eccola:

"SOUL CRUSADER AGAIN"
1. HOLD ON (TO WHAT YOU GOT) / 2. PROTECTION / 3. BECAUSE THE NIGHT / 4. CLUB SOUL CITY / 5. LOVE'S ON THE LINE / 6. MAN AT THE TOP / 7. LIFT ME UP / 8. LION'S DEN / 9. I WANNA BE WITH YOU / 10. THE LONG GOODBYE / 11. FACTORY / 12. THE PROMISE

Inizia oggi la settimana che ci porta al Record Store Day.
Se sabato 22 aprile andrete dal vostro negoziante di fiducia per acquistare il 7 pollici "Lift me up" oppure il 33 giri "Graziano Romani sings Bruce Springsteen", due prodotti a tiratura limitata realizzati espressamente per il decennale di questo evento che sostiene i piccoli negozi di dischi, non dimenticate di ordinare il nuovo cd di Graziano che sarà disponibile - è una bellissima coincidenza - nello stesso giorno in cui verrà pubblicato Soulfire, il "ritorno" di Little Steven & the Disciples of soul.

Potrete fare anche un pre-order sul nostro sito o su Amazon a partire dal 23 aprile.

Soul Crusader Again contiene dodici canzoni a firma Springsteen, di cui tre composte per il cantante soul Gary U.S. Bonds (1, 4, 5) e una per Donna Summer (2). Tre provengono da Tracks (6, 8, 9), altre da Human Touch (10), Darkness on the edge of town (11) e The Promise (12).
Lift me up, anticipata a 45 giri (sulla facciata B "When the light go out"), era stata colonna sonora di Limbo, il film del regista John Sayles, che per Springsteen aveva diretto alcuni videoclip negli anni Ottanta.

E' un disco che vi consigliamo e che Graziano firma così nelle note interne: .

"I think I'll be a soul crusader for life"

Snippets

 

AnteprimaGRockol

Route 61 Music su Rockol! Elliott Murphy unplugged, per un brano suggestivo e con una bella storia di vita rock vissuta. Il musicista si è prestato a regalarci questa versione speciale, registrata in video appositamente per Rockol!

AnteprimaGRockol

Graziano Romani ha eseguito per Rockol una cover #nofilter di "Lift Me Up", brano registrato da Bruce Springsteen nel 1999 per il film "Limbo" di John Sayles!

 

 

AnteprimaGRockol

Route 61 Music su Rockol! Elliott Murphy unplugged, per un brano suggestivo e con una bella storia di vita rock vissuta. Il musicista si è prestato a regalarci questa versione speciale, registrata in video appositamente per Rockol!

AnteprimaGRockol

Graziano Romani ha eseguito per Rockol una cover #nofilter di "Lift Me Up", brano registrato da Bruce Springsteen nel 1999 per il film "Limbo" di John Sayles!

AnteprimaGRockol

Route 61 Music su Rockol! Elliott Murphy unplugged, per un brano suggestivo e con una bella storia di vita rock vissuta. Il musicista si è prestato a regalarci questa versione speciale, registrata in video appositamente per Rockol!

AnteprimaGRockol

Graziano Romani ha eseguito per Rockol una cover #nofilter di "Lift Me Up", brano registrato da Bruce Springsteen nel 1999 per il film "Limbo" di John Sayles!

AnteprimaGRockol

Route 61 Music su Rockol! Elliott Murphy unplugged, per un brano suggestivo e con una bella storia di vita rock vissuta. Il musicista si è prestato a regalarci questa versione speciale, registrata in video appositamente per Rockol!

AnteprimaGRockol

Graziano Romani ha eseguito per Rockol una cover #nofilter di "Lift Me Up", brano registrato da Bruce Springsteen nel 1999 per il film "Limbo" di John Sayles!

Il nostro catalogo

Catalogo 5Yrs thumb

logoSiamo nati nel 2010. Volevamo dare un seguito a For You – a tribute to Bruce Springsteen che era uscito nel 1995 e che aveva raccolto intorno alle canzoni dell'autore del New Jersey nomi diversi tra loro come Rossana Casale e Circo Fantasma, Luca Barbarossa e Flor, Io vorrei la pelle nera (il gruppo soul del papà di Giorgia) e Chicken Mambo.
Era ancora vivo il grande amico, giornalista e musicista Ernesto De Pascale, che si era prodotto insieme all'ex Litfiba Roberto Terzani in una versione techno-soul di “The Fever”, un brano che all'epoca Springsteen non aveva ancora pubblicato ufficialmente a suo nome (lo avrebbe fatto tre anni dopo nel cofanetto Tracks).
Dietro quella raccolta di canzoni e artisti operavano anche turnisti e produttori come Vincenzo Mancuso (De Gregori), Daniele Sepe, Art Labriola (Elliott Murphy Band), Marco Rinalduzzi (Venditti) e Kenny Margolis (Wille De Ville band). Energia e musica che arrivavano da direzioni diverse. Ci piace molto.

E' così arrivato For You 2, proponendo un'altra varietà di nomi, scelti secondo una diversa logica: volevamo raccontare che in Italia esiste una scena di rock-roots che si ispira prevalentemente all'America, e così per quel progetto di rinnovata passione per il repertorio del Boss abbiamo coniato la definizione “Americana made in Italy”. L'omaggio-bis spiegava proprio questo, attraverso interpretazioni di Modena City Ramblers, Brando, Lowlands, Daniele Tenca, Cheap Wine, Daniele Groff e altri. Tra loro anche Massimiliano Larocca e Andrea Parodi, freschi reduci dall'album Chupadero, firmato come Barnetti Bros, supergruppo che includeva anche Massimo Bubola e Jono Manson, oggi produttore dei Gang. Un brano tratto dalle Seeger Sessions di Springsteen vedeva impegnato in For You 2 anche Marino Severini, voce e anima proprio dei Gang.

Da lì abbiamo fatto pò di strada, impegnativa e stimolante. La filosofia dell'Americana made in Italy e dell'apertura ad altri mondi ha avviato tante produzioni e spunti. Nel disco solista del cantautore romano Francesco Lucarelli brillava la presenza di Graham Nash e di altri eccellenti session players americani come Jeff Pevar (CSN) e Kenny Passarelli (Elton John).
Con i Mardi Gras si è fatto vedere e sentire Liam Ó Maonlaí degli Hothouse Flowers, Daniele Tenca nel suo blues originale ha fatto spazio a una cover di Dylan, il duo ravennate Hernandez & Sampedro ha inserito tra le sue canzoni di ispirazione californiana una riedizione acustica di “I believe in miracles” dei Ramones.

Guardando alle tradizioni di casa nostra ci è venuto in mente di valorizzare il folk capitolino con l'Orchestraccia, una formazione mista in cui si sono avvicendati Roberto Angelini e Diego Bianchi (il rubrichista de Il Venerdi e protagonista tv con il suo Gazebo), il regista Edoardo Leo e altri, raccolti sotto la guida artistica di Maurizio Filardo (Daniele Silvestri).
Analogo recupero culturale con la carovana Maremma Orchestra, guidata dal cantautore ed ex Elettrojoyce Filippo Gatti.
Aprendo ancora di più le finestre sul mondo siamo finiti davvero lontano, con un disco musicalmente multiforme come quello del chitarrista e produttore Piero Fabrizi (Fiorella Mannoia) che ha lambito il Brasile e diverse altre culture, convolgendo giganti della musica come Tony Levin, Mauro Pagani, Moreno Veloso e Jaques Morelenbaum.

Da indipendenti tenaci e innamorati di ciò che facciamo abbiamo creduto in un progetto non facile che è poi riuscito trovando anche sbocchi internazionali: Music is Love, le canzoni di Crosby Stills Nash & Young interpretate da singer-songwriters scelti tra Nordamerica, Australia e Regno Unito. Hanno così registrato per noi Judy Collins, Steve Wynn (ex Dream Syndicate), Sid Griffin (ex Long Ryders), Willie Nile, Neal Casal, Karla Bonoff, Bocephus King e altri.
Praticamente due generazioni di musica d'autore, dalla California dei Sessanta alla scena Indie dei giorni nostri.

Seguendo la passione per il cantautorato newyorkese nato negli anni Settanta abbiamo portato Carolyne Mas a incidere un album dopo un lunghissimo silenzio e sostenuto con entusiasmo l'avvincente idea di Elliott Murphy di registrare in una nuova veste “destrutturata” le canzoni del suo esordio di quarant'anni fa, quando lui venne definito dal valente Paul Nelson di Rolling Stone “il nuovo Dylan, il nuovo Lou Reed e anche il nuovo F.Scott Fitzgerald”.
Aquashow Deconstructed di Murphy è il fiore all'occhiello della fresca produzione primavera-estate 2015 dell'etichetta. Accanto, in una doppia release in cui esplode la forza della musica d'autore che trae linfa dai maestri della musica popolare, trova spazio The Raven's Wing della matura compositrice e vocalist canadese Kim Erickson, che ci porta decisi in un mondo affascinante che è quello cantato nei decenni da realtà sontuose come Fairport Convention e Pentangle.

The highway is alive tonight... cantava Springsteen in “The Ghost of Tom Joad”. La nostra piccola strada brucia di passione e buone intenzioni. La fiamma è tenuta accesa da artisti che credono nel nostro lavoro creativo, nella nostra organizzazione e nell'accuratezza con cui realizziamo i nostri prodotti. Perchè siamo aperti alle nuove tecnologie di vendita e marketing (la musica liquida e la sua facilità di trasmissione) ma non siamo insensibili al fascino di un artwork estremamente curato che rende i nostri dischi anche belli da maneggiare.
Di questo se n'è accorta buona parte della stampa specializzata e noi gliene siamo grati.

Route 61 Music

Kim Erickson

Kim Erickson

Will T. Massey

Will T. Massey

Elliott Murphy

Elliott Murphy

Graziano Romani

Graziano Romani

Marco Conidi

Marco Conidi

Joe Slomp

Joe Slomp

Hernandez & Sampedro

Hernandez & Sampedro

Lowlands & friends

Lowlands & friends

Mardi Gras

Mardi Gras

Orchestraccia

Orchestraccia

Donald & Jen MacNeill

Donald & Jen MacNeill

Maremma Orchestra

Maremma Orchestra

Daniele Tenca

Daniele Tenca

Marcus Eaton

Marcus Eaton

Piero Fabrizi

Piero Fabrizi

Carolyne Mas

Carolyne Mas

Francesco Lucarelli

Francesco Lucarelli

Tributi

Tributi

Utilizziamo i cookies per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito accetti di utilizzare i nostri cookies.
We use cookies to offer you the best experience on our website. Continuing to browse the site, you agree to use our cookies.