Will T. Massey

WTM

Leggi l'articolo in italiano

Life moves on / Haunted eyes / Sometimes I sing / Weird again / Poor girls / That isn't me anymore / A heartbreak away / Once upon forever / Out of the world / The remembering / Drunken cupid / The weathering

Dal 10 Giugno su iTunes e sui migliori shop di musica liquida The weathering, il nuovo album di Will T. Massey.

Un giorno il management di Bruce Springsteen si accorse di un giovane texano di San Angelo che scriveva grandi canzoni. Nel 1991 Will T. Massey viveva a Seattle e aveva all'attivo solo due audiocassette di genere new country mentre fuori impazzava il grunge. Arrivarono un contratto MCA e la produzione di Roy Bittan. The weathering è il suo undicesimo album.
30 years in the rearview - di prossima pubblicazione su Route 61 Music - racconterà una carriera da songwriter di qualità con brani originali, demo, rifacimenti e l'inedito In the wind.

Quando Will T. Massey sente per la prima volta sua madre che cantava pensò: "Io posso sicuramente fare di meglio”. All'età di 20 anni ottiene il suo primo contratto discografico con una major, e a 22 va fuori di testa. Gli apprezzamenti della critica (Rolling Stone, Time) e l'esibirsi in tutto il mondo accanto a nomi come Townes Van Zandt, Steve Earle, BoDeans e Chris Isaak, soffocano per dieci anni la fatica dei viaggi attraverso l'America, e attraverso i cuori del pubblico più che sotto i riflettori. Una telefonata ad un centro di supporto e una batosta presa da quella ragazza che si innamorò a prima vista, fermano la sua ruota della fortuna e la strada di Will va in un'altra direzione.

Si trasferisce ad Austin, nel frizzante distretto di SoCo, e pubblica quattro album in quattro anni. Charlie Sexton, Lloyd Maines e Mike Meadows ne sono ospiti. Michael Corcoran scrive, "Il dono di Massey, prolifico ed evocativo cantastorie, è senza ombra di dubbio ritornato". Nella oasi folk del Flipnotics Will è assiduo performer, così come pure ogni mercoledì al club rock'n'roll Momo con la sua band. A Nashville la sua vita diventa quella di un songwriter di professione, lasciandosi alle spalle liriche dagli spigoli più ruvidi e veri, e i cd e un lungo sguardo verso un ranch ad ovest e alle sue origini, San Angelo in Texas, fanno presagire un nuovo trasferimento, da solo.

"The Weathering" è un disco fondato sulle pene d'amore e sul guardare indietro, verso la propria sfavillante giovinezza, quando si guardava costantemente verso est.
Ora c'è il fiume Colorado che si distende nello skyline di Ausin e che porta nel suo grembo, data di nascita 19 Gennaio, "The Weathering". C'è rock 'n' roll, folk, country, americana, e se ammirate i risvolti e gli effetti che il linguaggio può avere con la gente, varrà davvero la pena di ascoltarlo. Will sembra più giovane ora di come è stato in passato, e questa verità si dischiude nelle liriche "In the story of my life, sometimes I passed me by/ If I could I'd change a lot of things/ My hurting heart has been like cliff rock in the wind/ I'm making peace with the weathering.", “Nella storia della mia vita, talvolta sono andato oltre me stesso / Se potessi cambierei molte cose / Il mio cuore dolorante è stato scogliera nel vento / Sto facendo pace con le intemperie”


DISCOGRAFIA

  • 2016 The Weathering
  • 2008 Wayward Lady
  • 2007 Slow Study
  • 2006 Letters in the Wind
  • 2005 Alone
  • 2005 Acoustic Session
  • 1991 Will T. Massey
  • 1989 Slow Study
  • 1988 Kickin’ up Dust
  • 1987 Pickin’, Poker and Pickup Trucks

MEDIAKIT

Press release (Italiano)

Will T. Massey (b&w), lowres photo by Valerie Fremin

WEB

willtmasseymusic.com

Facebook

Twitter

VIDEO

Youtube Video List

Utilizziamo i cookies per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito accetti di utilizzare i nostri cookies.
We use cookies to offer you the best experience on our website. Continuing to browse the site, you agree to use our cookies.